Guide to Open Banking
Guide to Open Banking
Guide

L'open banking spiegato: Tutto quello che devi sapere

2022-03-21 · Lettura 10 minuti

Open banking è un termine indicante un servizio finanziario che si riferisce a una nuova era per l'industria finanziaria. Esso apre la strada alle innovazioni ed è al servizio dei consumatori e delle loro esigenze mantenendo una forte attenzione alla sicurezza.

In questa guida troverai tutte le informazioni più importanti sull'open banking, compresi definizione, esempi e vantaggi. Parleremo anche di come le aziende possano sfruttare al meglio l'open banking con l'aiuto di kevin.

Cos'è l'open banking?

In parole povere, l'open banking descrive la pratica delle banche di condividere vari dati con prestatori di servizi terzi regolamentati. Le banche forniscono l'accesso al credito ai consumatori, ai dati delle transazioni e ad altre informazioni finanziarie. Questi dati sono condivisi tramite interfacce di programmazione delle applicazioni (API) sicure.

L'obiettivo dell'open banking è quello di migliorare i servizi finanziari per i consumatori. Rendere accessibili i dati che le banche tradizionali hanno storicamente mantenuto al loro interno crea nuove opportunità. L'open banking apre le porte all’ingresso di nuove aziende nel mercato, che offrono prodotti nuovi ed innovativi a beneficio dei consumatori.

È importante notare che tutti i dati menzionati sono condivisi solo quando un cliente sceglie di condividere le informazioni.

L'open banking crea diverse opportunità per le parti coinvolte:

  • Le aziende fintech hanno ora tutti i dati e gli strumenti necessari per creare prodotti e servizi innovativi;
  • I commercianti possono utilizzare le soluzioni offerte dai prestatori di servizi finanziari autorizzati per migliorare i loro strumenti finanziari e i flussi di pagamento;
  • I consumatori godono di un maggior numero di opportunità per spendere, prendere in prestito e investire il loro denaro.

Come funziona l'open banking?

Traditional Banking vs Open Banking

Per la condivisione dei dati, l'open banking utilizza interfacce di programmazione delle applicazioni (API). Prima di passare a spiegare come funziona l'open banking, è importante capire come funzionano le API. In parole povere, le API rappresentano un modo per far comunicare il software con altri software e scambiare informazioni.

Nel caso dell'open banking, le banche danno le loro API ai prestatori di servizi finanziari autorizzati. Queste API contengono varie informazioni, quali il nome del titolare di un conto, il tipo di conto, la valuta, lo storico delle transazioni, ecc. Queste informazioni sono rese disponibili ai prestatori di servizi terzi solo dopo che il titolare del conto ha esplicitamente acconsentito alla condivisione dei dati. I consumatori di solito danno il loro consenso attraverso un modulo online, accettando le condizioni generali del servizio.

Una volta che il consumatore ha accettato di condividere i propri dati, i prestatori di servizi terzi possono accedere alle informazioni condivise pertinenti tramite API. La costruzione e l'implementazione delle API sono a carico delle banche.

Cos'è un'API nell'open banking?

Nell'open banking, le banche condividono le loro interfacce di programmazione delle applicazioni (API) con terzi autorizzati per scambiare informazioni finanziarie sui loro consumatori. Le aziende fintech e le altre aziende usano questi dati per mettere a punto nuove applicazioni e servizi e migliorare l'esperienza bancaria dei clienti.

Secondo la normativa europea PSD2, tutte le banche devono fornire a terzi qualificati un accesso automatizzato alle informazioni finanziarie dei clienti. Le API sono utilizzate per creare una comunicazione sicura tra sistemi bancari online e terzi.

Qual è un esempio di open banking?

I commercianti e i consumatori già godono ampiamente dei benefici dell'open banking. Ecco tre fra i tanti esempi delle nuove opportunità che l'open banking ha creato:

1. Servizio di disposizione di ordine di pagamento (PIS)

Grazie all'open banking, le aziende possono utilizzare i servizi di disposizione di ordine di pagamento per offrire una migliore esperienza di acquisto ai loro clienti. I prestatori di servizi di gateway di pagamento online sono entrati nel mercato e hanno migliorato notevolmente i flussi di pagamento.

Per esempio, in precedenza i consumatori dovevano spesso pagare le merci facendo un bonifico online dal loro conto bancario. Per fare questo, dovevano aprire una serie di schede diverse, e per effettuare il pagamento dovevano copiare e incollare o anche digitare le coordinate bancarie. Un tale flusso di pagamento era scomodo, rischioso e dispendioso in termini di tempo.

Con l'open banking, le aziende fintech hanno creato comodi servizi di disposizione di ordine di pagamento. Queste soluzioni innovative permettono ai consumatori di pagare le merci in modo sicuro e in pochi clic. I flussi di pagamento migliorati aumentano anche le vendite, poiché meno acquirenti abbandonano i loro carrelli a causa di un processo di pagamento complicato.

2. Servizio di informazione sui conti (AIS)

L'open banking permette agli organismi di prestito di accedere rapidamente alle informazioni di diverse banche. In passato, se qualcuno avesse chiesto un prestito, il prestatore avrebbe dovuto raccogliere un mucchio di informazioni sulla storia finanziaria della persona. Ci voleva molto tempo per raccogliere i dati, e questo richiedeva risorse da tutte le parti coinvolte: il prestatore, le banche e il richiedente.

Le API di open banking rendono il processo molto più semplice. Il prestatore può richiedere digitalmente informazioni dalle API della banca e riceverle in pochi secondi con il permesso del richiedente. Il processo diventa molto più rapido e richiede molte meno risorse di quanto non facesse in precedenza.

3. Meno commissioni di transazione

I consumatori raramente pensano alle commissioni che i commercianti devono pagare per accettare i pagamenti con carta. Ogni transazione con carta può includere fino a 15 commissioni diverse, che possono gonfiare il costo di beni e servizi.

Per evitare queste commissioni, i commercianti all’interno di negozi fisici a volte devono prendere decisioni difficili. Alcuni negozi sceglievano di non attrezzarsi affatto per i pagamenti con carta. Altri fissavano un costo minimo o chiedevano ai consumatori di pagare un extra per i pagamenti con carta. I commercianti online chiedevano ai clienti di fare trasferimenti di denaro dai loro conti bancari, il che comportava una serie di passaggi di cui abbiamo già parlato.

L'open banking ha aperto la strada ai pagamenti account-to-account (A2A) che permettono agli acquirenti di pagare beni e servizi direttamente dal loro conto bancario. I consumatori possono anche collegare il loro conto bancario all'app o alla pagina web di un commerciante ed effettuare pagamenti con un solo clic. Pagare direttamente dai conti bancari elimina tutte le commissioni di transazione delle carte e fornisce vantaggi sia ai commercianti che ai consumatori.

Perché abbiamo bisogno dell’open banking?

Per molti anni, le banche sono state uno dei settori più gravati dai retaggi del passato. Sebbene molte persone, quando si tratta di finanza, apprezzino un approccio conservatore, la situazione ha avvantaggiato soprattutto le banche più grandi e non i consumatori. Non c'era posto per l’innovazione nel settore bancario.

L'open banking è una boccata d'aria fresca rispetto all’attività bancaria tradizionale. Apre la strada alle innovazioni necessarie nel settore finanziario e lo fa uscire dalla stagnazione. Queste sono le ragioni principali per cui abbiamo bisogno dell'open banking:

  • L'open banking crea una maggiore concorrenza per le banche e le sfida ad offrire prodotti e servizi migliori a un prezzo migliore;
  • Esso sposta l'attenzione dalla generazione di fondi per le banche al miglioramento dell'esperienza del cliente;
  • L'open banking lascia più spazio all’innovazione e incoraggia le aziende a trovare soluzioni a problemi di lunga data.

Quali sono i vantaggi dell'open banking?

Benefits of open banking

L'open banking presenta moltissimi vantaggi diversi sia per le istituzioni finanziarie che per i clienti, ma i principali sono:

  • Migliore esperienza del cliente;
  • Nuovi flussi di entrate;
  • Modello di servizio sostenibile.

Vantaggi per le imprese

Accesso ai dati: l'open banking ha democratizzato lo spazio che è stato a lungo governato dalle banche tradizionali. Le aziende fintech e le altre aziende possono ora accedere agli stessi dati delle grandi banche, il che crea opportunità più eque per aziende di tutte le dimensioni. Anche le aziende più piccole ora hanno gli strumenti per unirsi alla concorrenza.

Migliore coinvolgimento dei clienti: i dati che l'open banking rende accessibili permettono alle aziende di fornire offerte personalizzate ai loro clienti. L'analisi dei dati aiuta a dare suggerimenti pertinenti ai diversi clienti sulla base delle loro abitudini finanziarie, e in questo modo aumenta il coinvolgimento del cliente.

Vantaggi per i consumatori

Informazioni centralizzate: l'open banking ha reso possibile il tracciamento delle informazioni finanziarie in un unico posto. Tutti i dati finanziari sono ora accessibili tramite una sola app, il che consente agli utenti di prendere decisioni informate e di gestire meglio le finanze personali. In questo modo, i consumatori ottengono un maggiore controllo sulle loro finanze.

Esperienza del cliente: dall'introduzione dell'open banking, quasi tutte le grandi banche hanno creato un'applicazione mobile, digitalizzato gran parte dei loro servizi e riducendo drasticamente il tempo di attesa per i loro clienti. Allo stesso tempo, le fintech hanno introdotto varie soluzioni che migliorano i flussi di pagamento, facilitano il prestito di denaro e semplificano l'investimento di denaro.

Soluzioni innovative: molte soluzioni che sono state messe a punto grazie all'open banking vanno a vantaggio dei consumatori. Grazie all'open banking. sono stati apportati flussi di cassa più rapidi, pagamenti mobili più facili, e servizi bancari digitalizzati. Possiamo solo immaginare quali grandi innovazioni sono in arrivo.

Regolamenti sull'open banking

I regolamenti sull'open banking variano da Paese a Paese. Per esempio, i regolamenti europei sull'open banking seguono la Le Norme tecniche di regolamentazione (RTS) che sono state pubblicate dall'Autorità Bancaria Europea (EBA) e dalla Banca Centrale Europea (BCE).

Le più importanti normative sull’open banking in Europa sono i requisiti per:

In Europa, tutte le API messe a punto devono essere approvate dalle autorità. Esse assicurano la conformità e garantiscono la privacy e la sicurezza controllando e monitorando la condivisione dei dati.

Qual è la differenza tra open banking e PSD2?

Open banking e PSD2 non sono sinonimi. L'open banking è un concetto che ha avviato la rivoluzione nel settore bancario richiedendo alle banche di rendere disponibili i dati bancari dei clienti ai prestatori di servizi terzi autorizzati.

La direttiva riveduta sui servizi di pagamento, o PSD2, è una normativa UE che definisce l'applicazione dell'open banking. Questa normativa assicura che i dati finanziari del cliente siano condivisi in modo sicuro.

La PSD2 copre tre tipi di servizi di open banking: servizi di disposizione di ordine di pagamento, servizi di informazione sui conti e conferma dei fondi. La normativa si applica solo ai Paesi dell'UE e dello Spazio economico europeo (SEE).

Anche se PSD2 e open banking sono spesso usati in modo intercambiabile, sono piuttosto diversi. In breve, la PSD2 apre la strada all'open banking per registrarsi in modo sicuro in Europa.

L'open banking è sicuro?

La sicurezza è al centro dell'open banking, e tutto ciò che vi ruota intorno è stato costruito con la massima sicurezza in mente. Questo si applica a tutto, dalle API a tutta la gestione dei dati correlati.

Per garantire la sicurezza. l'open banking europeo ha implementato l’autenticazione forte del cliente e le funzioni di gestione del consenso. Per identificare le attività fraudolente, la maggior parte delle banche e delle istituzioni finanziarie presentano funzioni aggiuntive. Per esempio, kevin. ha integrato robuste caratteristiche di sicurezza che possono proteggere le aziende dalle frodi online.

Condividere dati sensibili che sono stati a lungo tenuti sottochiave può sembrare la ricetta perfetta per un disastro. Ma poiché tutti erano consapevoli dei rischi, l'open banking è stato messo a punto con un'attenzione particolare alla sicurezza.

Per esempio, le aziende che cercano di accedere ai dati finanziari dei consumatori sono obbligate a sottoporsi a controlli approfonditi. Orina di scambiare qualsiasi dato, i prestatori di servizi terzi devono dimostrare la loro sicurezza alle banche. Quando chiedono di accedervi, le aziende devono anche informare i consumatori su come e per quanto tempo saranno utilizzati i loro dati.

Non solo l'open banking è sicuro, ma le API creano trasparenza e danno ai clienti un maggior controllo sui loro dati finanziari.

Sfruttare al meglio l'open banking con kevin.

kevin. è uno dei migliori esempi di come l'open banking possa apportare vantaggi alle aziende e ai loro consumatori in tutta Europa. Dal 2018, offriamo soluzioni di pagamento innovative con la massima sicurezza ad un prezzo equo, qualcosa che le banche tradizionali non sono state in grado di offrire ai loro clienti.

Inoltre, kevin. copre diversi tipi di pagamento offrendo soluzioni innovative per pagamenti mobili, web e nei punti vendita. Con kevin. ogni azienda può beneficiare dell'open banking dando ai propri clienti la migliore esperienza cliente.

kevin. fornisce infrastrutture di pagamento ad aziende di tutte le dimensioni e in tutta Europa. Leggi il nostro blog per scoprire come Decathlon, il più grande rivenditore di articoli sportivi del mondo, sta già raccogliendo i frutti dell'open banking e, con kevin., è riuscito a tagliare i tassi di abbandono del carrello della metà.

Domande frequenti

Cos'è l'open banking?

L'open banking è la condivisione da parte delle banche dei dati dei consumatori con prestatori di servizi terzi autorizzati. I dati sono condivisi tramite API e sono accessibili solo dopo che i consumatori hanno dato un consenso esplicito.

Chi regola l'open banking?

L'open banking ha regolatori diversi in Paesi diversi. Per esempio, nel Regno Unito l'open banking è regolamentato dalla Financial Conduct Authority (FCA). Nell'UE e nello SEE, l'open banking segue le normative elaborate dalla Banca Centrale Europea (BCE) e dall'Autorità Bancaria Europea (EBA).

Perché è importante l'open banking?

L'open banking è importante perché rivoluziona il settore bancario aprendo il mercato ad un maggior numero di società finanziarie. Esso aumenta i flussi di entrate rispetto a quelli esistenti ed espande la portata dei clienti per le istituzioni finanziarie, mettendo il cliente e la sicurezza al centro del servizio.

Goditi i vantaggi dell'open banking

Integra l'infrastruttura di pagamento kevin.